• Inglese
  • Francese

Puffarello il pecorino blu

Formaggio di pecora erborinato, con un nome stravagante e goliardico, conferito più che altro da un gioco di parole, come piace fare a noi. Di base è il nostro formaggio Piparello, al quale vengono aggiunte le muffe penicillium roqueforti, forato e fatto stagionare. Il nome proviene dal fatto che è uno tra i formaggi erborinati più piccoli come dimensione, quindi Puffo, ed è blù come il Puffi, con la desinenza “rello” di “Pipa”, divenuto quindi definitivamente Puffarello.

Per descriverlo direi che è appetitoso, goloso, gustoso, puffoso… battute a parte, si tratta di un erborinato con la sua caratteristica pungenza ma anche molta dolcezza, non è invadente e quindi appunto molto appetitoso nel senso che dopo un primo assaggia richiama un secondo e così via.

La sua stagionatura, indicativamente è tra i 70 e i 90 giorni, ovviamente più passa il tempo e più si modificherà lasciando la dolcezza per abbracciare una maggiore piccantezza.

La crosta, come per quasi tutti i formaggi erborinati non è edibile.

Ingredienti: LATTE di pecora pastorizzato, fermenti lattici, caglio, sale di Volterra e penicillium roqueforti.
Pezzatura: Kg 1,5 circa
Confezionamento: forma avvolta nella carta alluminata
Durata del prodotto confezionato: 30 giorni

Caratteristiche del prodotto:
Forma:
cilindrica con facce piane irregolari e scalzo leggermente convesso, con spigolo appena smussato;
Aspetto esterno: la crosta è rugosa, di media consistenza ed è ricoperta da uno strato di muffa naturale di color grigio chiaro con presenza di chiazze più chiare e più scure, sono bene in evidenza i fori praticati nelle due facce per consentire l’ingresso dell’ossigeno durante la fase della maturazione;
Aspetto interno: questo formaggio si presenta con una erborinatura irregolare quindi con una distribuzione non omogenea delle muffe, la pasta al centro ha un colore bianco fino a raggiungere il giallo-paglierino o avorio vicino alla crosta;
Odore: interessante da descrivere, si avvertono nitidamente, il sentore lattico di il burro, il vegetale come il fungo porcino secco, ma molto presente anche l’animale, caratteristico odore di pecora e di stalla;
Sapore: dapprima spicca il suo caratteristico sapore salato, ma che poi si attenua lasciando spazio ad una dolcezza, con la sua lunga persistenza ritrovando gran parte degli aromi avvertiti anche al naso. Formaggio complesso e molto, molto interessante, definito anche da meditazione per l’intensità ed eterogeneità di sapori.

Disponibilità: tutto l’anno, quasi sempre disponibile.

Abbinamenti gastronomici: formaggio da tutto pasto, utilizzabile in qualsiasi momento ed in qualsiasi modo, crudo o cotto, in primi, antipasti, secondi o servito per dessert. Uno dei formaggi da meditazione per antonomasia. Semmai la raccomandazione che se viene utilizzato per portate di ingresso va mitigato altrimenti la sua forza potrebbe coprire i sapori delle portate seguenti.

Abbinamenti enologici: Vin santo dolce toscano, una malvasia, una vendemmia tardiva, un aleatico dell’Elba oppure un passito di Pantelleria, sempre per restare in Italia.

VALORI NUTRIZIONALI MEDI per 100 gr di prodotto:

  • Valore energetico KJ 1712 – kcal 413
  • Grassi gr 34
  • di cui acidi grassi saturi gr 23
  • Carboidrati gr 2,5
  • di cui zuccheri gr 0,5
  • Proteine gr 25
  • Sale gr 2,5

ALLERGENI: LATTE e derivati del LATTE.

Codice prodotto
00366

Unità di misura
Kilo

Tipo di confezione
Forma sfusa incartata con la stagnola

Peso per confezione
Circa 1,5 Kg

Confezioni per collo
1 forma

Modalità di conservazione
In frigorifero da 0°C a +4 °C

Mezzo di trasporto
Refrigerato da 0°C a +4°C

Durata del prodotto a confezione sigillata
30 giorni

Ordine minimo
1 forma

Print Friendly, PDF & Email